Archivio della Categoria: Street food

Come cucinare l’hamburger perfetto

L’hamburger è uno dei piatti più amati al mondo e, si sa, ognuno di noi ha la propria ricetta segreta e pensa di essere il migliore a prepararlo. Noi la nostra vogliamo condividerla con te! Ecco come cucinare un hamburger perfetto, con ingredienti freschi e una preparazione semplice e gustosa.

Ingredienti per 4 hamburger:

  • 400g di carne macinata
  • 4 panini per hamburger
  • 4 fette di formaggio (se preferite il cheeseburger)
  • Lattuga
  • Pomodori
  • Cipolle
  • Salse (ketchup, maionese, senape, salsa barbecue, …)

Preparazione:

  • Preriscalda il forno a 200°C e prepara la carne macinata aggiungendo un pizzico di sale e pepe.
  • Forma 4 polpette rotonde e appiattiscile leggermente.
  • Scalda una padella antiaderente a fuoco medio e cuoci gli hamburger per 3-4 minuti per lato, fino a quando non saranno ben colorate.
  • Taglia i panini a metà e falli tostare leggermente in forno o su una padella.
  • Sistema la lattuga, i pomodori e le cipolle (se caramellate ancora meglio!) sulla base del panino.
  • Se ti piace il cheeseburger, aggiungi una fetta di formaggio su ciascun hamburger in cottura e, una volta che il formaggio si sarà ammorbidito, inizia a comporre il tuo panino.
  • Aggiungi infine le salse che preferisci: ketchup, maionese, senape o salsa barbecue.
  • Ora non ti resta che chiudere il tuo hamburger…buon appetito!

Ed ecco come preparare un hamburger perfetto, pronto per essere gustato! Ovviamente puoi sempre personalizzarlo con i tuoi ingredienti preferiti o con spezie e aromi particolari per dare un tocco unico al tuo piatto. Sperimenta e divertiti a cucinare il tuo hamburger perfetto. Oppure, perché no, ordinalo nella tua hamburgeria preferita e fattelo recapitare con una comoda consegna a domicilio! In effetti, chi l’ha detto che per gustare un hamburger perfetto sia necessario cucinarselo da soli?

10 Buone ragioni per scegliere la birra artigianale

Sapevate che la birra è la bevanda alcolica più consumata al mondo? Negli ultimi anni sempre più birrofili sono stati conquistati da quella artigianale, prodotta da birrifici gestiti da appassionati, orientati a proporre un prodotto di qualità. Ma quali sono le caratteristiche che differenziano la birra artigianale da quella tradizionale?

Innanzitutto occorre premettere che la birra industriale viene prodotta attraverso due processi: il filtraggio e la pastorizzazione. Il microfiltraggio rende la birra più limpida, ma ha anche effetto sul suo colore e sulla sua corposità. La pastorizzazione invece viene effettuata per far sì che la birra duri più a lungo. Al contrario, i birrifici artigianali tendono a evitare tali processi per ottenere una birra di maggior qualità, che offre numerosi benefici per il consumatore.
In questo articolo scopriremo insieme 10 ottimi motivi, degustativi e salutari, per cui è preferibile scegliere la birra artigianale.

1) Perché stimola il gusto

La prima caratteristica vincente della birra artigianale è sicuramente il sapore. Le ricette e le procedure artigianali dei mastri birrai rendono la qualità della bevanda sensibilmente più elevata: come abbiamo visto, i birrifici indipendenti infatti non utilizzano processi standardizzati come la pastorizzazione o il filtraggio. E al momento della degustazione il risultato si sente eccome!

2) …e anche gli altri sensi!

Le birre industriali sono prodotti in serie: articoli uniformi pensati per accontentare una clientela ampia. Le birre artigianali, invece, sono veri e propri capolavori di gusto. Sono realizzate in quantità limitate, puntando sulla qualità più che sulla distribuzione su larga scala. Ognuna di esse ha un carattere preciso e una personalità distinta: il profumo, l’aroma e perfino il colore della birra artigianale sono indubbiamente più intensi rispetto a quelli propri di una birra tradizionale: la degustazione si trasforma in una vera e propria esperienza sensoriale.

3) Per la sua corposità e la sua gradazione

Anche il corpo e la gradazione sono qualitativamente superiori a quelli delle birre industriali. Queste ultime di norma si contraddistinguono per una gradazione alcolica più bassa, che incentiva pertanto a berne di più. Con la birra artigianale, al contrario, spesso è sufficiente una minore quantità di bevanda per ottenere un senso di soddisfacente appagamento.

4) Perché racchiude un mondo di varietà e creatività 

Esistono numerosissime varianti di birre artigianali, sempre più personalizzate e in linea con tutti i gusti, da scegliere a seconda delle località, della stagione e degli abbinamenti gastronomici: una produzione caleidoscopica, tutta da scoprire (e ovviamente da provare!)

5) Perché è più esclusiva 

Ebbene sì, siccome la normativa prevede che sia prodotta da birrifici indipendenti che non producano più di 200.000 ettolitri all’anno, la birra artigianale risulta molto più esclusiva, nonché più curata: un concentrato di gusto e di qualità.

6) Perché è un’eccellenza italiana 

Forse non tutti sanno che le birre crude italiane vengono considerate tra le migliori su scala globale. Merito dell’inventiva e della creatività dei nostri mastri birrai, che sperimentano produzioni caratterizzate da aromi e ingredienti diversi per tutti i gusti. C’è solo l’imbarazzo della scelta!

7) Per i suoi abbinamenti gastronomici 

La birra artigianale può rivelarsi un elemento sorprendente per accompagnare i diversi cibi: grazie alla sua pluralità di tipologie, ciascuna caratterizzata da differenti sfumature gustative e aromatiche, è possibile abbinare a ogni piatto la giusta birra che saprà esaltare il sapore della carne, del pesce, della pizza e perfino del dessert.

8) Perché può rivelarsi una sorpresa in cucina

La presenza della birra artigianale in cucina non si limita agli abbinamenti: spesso gli chef la utilizzano come ingrediente, in quanto particolarmente indicata per cucinare alcuni piatti più particolari o, perché no, per dare un twist inaspettato a quelli tradizionali!

9) Perché è sana e naturale

La birra artigianale è una bevanda sana. Prodotta naturalmente, senza l’uso di conservanti o additivi chimici, la birra cruda non ha bisogno di conservanti poiché non viene sottoposta a temperature elevate. Ciò la rende decisamente preferibile sia dal punto di vista nutrizionale che da quello relativi ai benefici fisici che conseguono al suo consumo.

10) Perché contiene vitamine e nutrienti preziosi

Il processo di pastorizzazione a cui viene sottoposta la birra industriale non permette a quest’ultima di mantenere vivo il lievito e inalterate tutte le sostanze nutritive preziose per il nostro organismo: elementi come la Vitamina B, calcio, acido folico, antiossidanti naturali, fibre, proteine, magnesio e lieviti benefici. Ammettiamolo, chi l’avrebbe detto che la birra artigianale facesse così bene?

Insomma, abbiamo appurato che la birra artigianale è tutta un’altra cosa! Impareggiabile autenticità, sapore unico e qualità eccellente sono gli ingredienti chiave che fanno apprezzare la bontà genuina di una fresca birra artigianale.

Ti abbiamo messo sete? Non preoccuparti, abbiamo la soluzione che fa per te: cosa ne dici di andarcene a bere una bella birra artigianale? E, già che ci siamo, perché non accompagnarla con un gustosissimo hamburger? Prenota subito un tavolo o scegli di fartelo consegnare comodamente a casa tua!

Mangiare Sano…dove e a low cost!

Nel territorio italiano della regione dell‘Emilia Romagna e delle Marche, circondato da terre stupende coltivate e curate dalle tradizioni artigiane e agricole, il cibo è uno dei tratti distintivi che ogni anno accoglie e attira milioni di persone, che prevalentemente d’estate si concedono un periodo di vacanza nelle coste adriatiche approfittandone per assaggiare buon vino e mangiare cibo squisito e locale, come piadina fatta in casa con affettati profumati, pasta e formaggi freschi di altissima qualità.

E’ soprattutto la nicchia turistica che ‘venera’ il cibo italiano nelle nostre terre, d’altronde si sa da tempo che la così chiamata ‘dieta Mediterranea‘ è una delle alimentazioni più appetibili al mondo: persone provenienti da ogni parte non badano a spese riguardo cibo e bere: arrivando in Romagna, il primo interesse è quasi sempre mangiare un piatto tipico della regione. Gli italiani, in questo caso i romagnoli e i marchigiani, hanno notato come la dieta Mediterranea seppur squisita, sia ricca di grassi che, ingeriti con frequenza provocano sia aumento di peso che problemi intestinali. In più, i ritmi frenetici della società e delle tecnologie sempre in evoluzione, portano inevitabilmente ad un rifiuto delle tradizioni, e gli individui iniziano a volersi distinguere il più possibile da tutto e da tutti, sentendo grande voglia e bisogno di cambiare qualcosa anche nella propria routine di alimentazione.

Per quanto riguarda il mondo della ristorazione, la riviera pullula di locali in cui potersi fermare a mangiare, ma, il fenomeno recente della consegna a domicilio, unisce spesso il bisogno di cambiare la solita routine con il mangiare sano in qualche occasione o per chi sta seguendo una dieta, semplicemente per piacere personale. I ristoranti hanno pensato bene di introdurre il servizio di consegna a domicilio, integrando spesso e volentieri al loro menù anche delle scelte riservate a chi vuole cibo a casa propria. Nascono quindi diversi posti che permettono di avere un pasto consegnato dove ci si trova, locali che distribuiscono insalate e domicilio Rimini, dalle più semplici alle più dettagliate, ideali anche per chi non ha il tempo di uscire dal lavoro durante la pausa pranzo e vuole mangiarsi qualcosa di leggero.

Un altro tipo di alimentazione è la cucina biologica, che ha preso piede negli ultimi anni. Esistono veri e propri ristoranti e locali in cui pranzare o cenare con menù tutto a base di cibi biologici, ossia prodotti coltivati con concimi organici, senza l’utilizzo di prodotti chimici. Locali di biologico a domicilio Riccione che variano da gelaterie, erboristerie e ristoranti, permettono anche a chi preferisce questo tipo di alimentazione di passare un pasto in casa assieme alla famiglia o agli amici.
Oggi, il biologico ha contaminato anche il mondo della distribuzione, in un primo tempo occupando un certo reparto dei supermercati, poi costruendo veri e propri negozi biologici dove poter acquistare i prodotti e utilizzarli nella propria cucina.

Il biologico comprende tutti gli OGM free, quindi tutti gli organismi che non sono geneticamente modificati, sia che fanno parte della vegetazione sia del mondo animale, in questo caso allevati appunto senza uso di antibiotici o farmaci, ma in ambienti sani e non inquinati. Si può dire che obbiettivamente è una scelta di alimentazione sana, evita l’inquinamento, al giorno d’oggi sparso a macchia d’olio, e garantisce un po’ di prevenzione a malattie spesso generate da sostanze tossiche che si ingeriscono inconsapevolmente quando mangiamo.

D’estate, sulle spiagge dorate e nelle giornate calde e soleggiate, può fare comodo passare un pranzo fresco o uno spuntino in compagnia. Con clima molto caldo a tratti afoso, è ideale bere, per il corpo e per la salute, un centrifugato, un frullato o uno smoothies. E’ possibile ordinare frullati e centrifugati a domicilio proprio nei locali sulla riviera specializzati in questo tipo di alimentazione, accontentando chi preferisce concedersi qualche spuntino poco calorico e leggero per il corpo. Il centrifugato è adatto per depurare l’organismo, ottenuto solo ed esclusivamente dall’estratto di frutta e/o verdura che nell’essere separata dalla buccia, secerne sostanze ricche di vitamine fondamentali e genuine per il corpo. Il frullato invece è una bevanda che si ottiene mischiando della frutta frullata al latte fresco, il quale può essere diverso a seconda dei gusti, conferendo più cremosità.

Queste bevande sono consumate soprattutto nel momento in cui un individuo decide di fare un percorso detox o di dieta, data la capacità di saziare e depurare l’organismo. In più, ci si può divertire combinando frutta e verdura diversa per riscoprire nuovi sapori spesso gradevoli mischiati insieme. Inoltre è molto curioso il fatto che ogni tipo di frutta o di verdura abbia delle proprietà specifiche, utilissime all’organismo, ed è quindi possibile scegliere gli alimenti più adatti da assumere, rispondendo alle esigenze del nostro corpo. Scegliere l’alimentazione da seguire è un fattore che varia anche a seconda dei limiti del nostro corpo: è il caso delle persone celiache che soffrono di disturbi intestinali nel momento in cui ingeriscono una determinata categoria di alimenti, che devono quindi eliminarli per non creare disagi al proprio fisico.

Altre persone invece, sono costrette ad evitare categoricamente cibi che gli provocano allergie, per non imbattersi in reazioni di sfogo cutaneo improvvise o andare incontro a problemi nella respirazione. L’abitudine di alimentarsi in un certo modo quindi varia da situazione a situazione e da persona a persona: non è saggio generalizzare e criticare senza sapere il perché di scelte altrui nel momento in cui si nota che ci sono persone che hanno gusti più particolari o semplicemente diversi dai nostri.

 

Ufficio Stampa Guest.it

Maria Chiara Turino

Civitanova Marche hai voglia di un hamburger a domicilio?

La consegna a domicilio è un fenomeno che oggigiorno fa interamente parte del mondo della ristorazione, offre un’ampia gamma di scelta ma tra queste rileva le migliori per garantire un servizio ottimo. Si da il caso che il servizio di Take2Me, sia il migliore nella zona Romagnola, ma non solo. Il sito e l’App offrono una varia scelta tra le categorie di cibi per il pranzo e per la cena, dall’hamburger a domicilio al sushi, comprendendo antipasti, primi piatti, contorni, secondi, dolci.

Ritorniamo al fatto che questo servizio è si al 100% made in Romagna, ma siccome un detto professa che l’erba del vicino è sempre più verde, gli adiacenti vicini marchigiani seppur poco lontani, iniziando a sentire un’ insufficienza importante nel loro territorio, vengono presto accontentati con una rapida diffusione del servizio Take2Me presso alcune delle città simboliche e di riferimento all’interno della Regione.

Così rapidamente il servizio a domicilio si propaga a Pesaro, Urbino, Senigallia, Fano, Ancona, e ultima novità ma non la meno importante, Civitanova Marche. Civitanova Marche è una località balneare sulla costa Adriatica: a nord della città la spiaggia è sabbiosa e vasta, con mare poco profondo, comodo, tranquillo e ideale per famiglie con bambini mentre il litorale sud, al contrario, presenta una spiaggia misto di sabbia e ghiaia ed acque più profonde. La lunga spiaggia è divisa dal porto peschereccio e da quello turistico. Inutile dire che è una delle mete scelte dai turisti che da tutta Italia, ma anche dall’Estero, scelgono Civitanova Marche come luogo in cui passare le vacanze estive. Take2Me rende ancora più piacevole il soggiorno in questa adorabile e fresca città offrendo un servizio speciale.

Durante il periodo estivo e nei mesi più caldi, il turista può comodamente passare un pranzo tranquillo presso una delle spiagge, e con qualche clic rapido sull’app o sul sito web di Take2Me viene offerta la possibilità di mangiare un hamburger a domicilio a Civitanova Marche sotto l’ombrellone o in riva al mare, ovunque ci si trovi.

Questo chiaramente vale anche per gli abitanti stessi di Civitanova Marche, che nei mesi invernali, preferiscono ordinare a domicilio comodamente qualcosa da mangiare a casa insieme alla famiglia.

Civitanova di bello non ha solo il mare. Per gli amanti della storia, dei monumenti e delle opere d’arte antiche, c’e anche la Città Alta, antico borgo costruito su un colle racchiuso tra le mura di un castello medievale, che offre ottimo esempio di architettura militare rinascimentale, quindi oltre a degustarlo sul mare, l’hamburger a domicilio a Civitanova Marche, viene tranquillamente consegnato da Take2Me se si sta visitando qualche Palazzo, Chiesa o Museo.

Insomma possiamo dire che Civitanova Marche è una città che racchiude un misto di elementi tipici marchigiani senza trascurare innovazione e tradizione, variando da territori più collinari a località balneari, da clima fresco a clima caldo e piacevole nei mesi d’estate, dal cibo tipico del posto come ad esempio il ciauscolo, i formaggi casarecci, prodotti del sottosuolo e vini profumati ai piatti tradizionali che, sempre mantenendo quel tratto inconfondibile di italianità, accontentano i palati di tutti senza distinzioni e in qualsiasi occasione.

Take2Me sotto questo aspetto è adiacente ai servizi che offre la città, assicurando sempre originalità e tradizione nella scelta e soddisfacendo qualsiasi desiderio culinario scegliendo tra le varie tipologie di cucina disponibili, chiaramente con inconfondibile zampino italiano e romagnolo.

Voglia di Pizza a Rimini? Te la portano direttamente a casa tua!

Negli ultimi anni, le novità nel mondo del food delivery sono veramente tante. Un servizio eccellente e sopratutto apprezzato sia dal produttore che dal consumatore.

Hai ospiti e non hai tempo ne di far spesa ne di preparare la cena? Oppure vuoi mangiare sano e veloce in ufficio? Oggi è possibile ordinare cibo online, per mangiare ciò che vuoi senza alzarti dal divano. Anche in Riviera è possibile! I ristoranti principali faranno arrivare a casa tua tutto ciò che desideri, bastano pochi clic un pagamento online con carta di credito oppure in contanti.

Non solo a cena, è possibile anche ordinare un buon pranzo. E perché no, puoi ordinare anche una cena-regalo per la tua migliore amica! Tu cosa preferisci ordinare?

Dalle ricerche che sono state effettuate metà Europa ordina principalmente la pizza! Il servizio di food delivery , consegna a domicilio Take2Me è tanto semplice quanto efficace, infatti è un vantaggio per tutto il sistema sia quindi per il produttore visto l’impatto minimo verso l’attività sia per il consumatore che ha il cibo che preferisce direttamente a casa senza dover cucinare e sopratutto senza neanche spostarsi.

Il servizio è ormai maturo e ben avviato, con un ampia scelta di locali e prezzi minimi di consegna. Il mercato è ancora piuttosto giovane, ma è in continua espansione. Anche in Romagna puoi ricevere tantissimi cibi a casa tua, ma la più richiesta è la pizza a domicilio Rimini e la pizza a domicilio Riccione.

Sono tanti i ristoranti e le pizzerie che offrono anche il servizio di consegna a domicilio oltre che d’asporto. La qualità degli ingredienti è sempre curata e la maggior parte dei clienti sono soddisfatti sia del servizio offerto che del gusto dei loro piatti. Questo per la professionalità e la massima serietà da parte del personale attento e altamente specializzato nel settore. Molti clienti evitano però le pizze con la mozzarella perché spesso cola. Ormai però la scelta è talmente ampia che ci sono pizze anche solo con la base rossa oppure fornarine gustosissime, assolutamente da provare!

Cosa aspetti ordina anche tu il tuo cibo preferito online!

Hai voglia di un panino a domicilio? A Rimini, puoi!

Il panino che preferisci, arriva direttamente a casa tua, basta un solo click per ordinarlo.

Porre l’attenzione alla qualità del cibo dovrebbe sempre essere una priorità e il principio sul quale si fonda la nostra salute. Se il cibo che apporta benessere è in più gustoso, piacevole e comodamente consegnato a domicilio, allora può diventare uno stile di vita.

Ormai “la serata hamburger” fa parte della nostra vita, ci divertiamo a farli, ed è proprio sulla ricerca del gusto e la ricerca assidua su di esso in ogni particolare che si basano le nostre scelte.

Dall’ambiente in cui veniamo accolti, dai servizi che ci vengono offerti e dall’attenzione che dedicano alla selezione degli ingredienti, passando per la cura del menù fino alla ricerca di un’immagine personalizzata del packaging, noi notiamo e apprezziamo tutti i dettagli.

Sono diversi i ristoranti che mettono a disposizione oltre al servizio take-away, anche quello della consegna a domicilio. Puoi goderti la tua serata con gli amici, con il tuo partner, con la tua famiglia o anche da solo in completo relax, senza metterti ai fornelli e senza neanche spostarti.

L’opportunità di mangiare dei buon panini a domicilio Rimini sul divano di casa tua, non puoi fartela scappare. Indicando il tuo indirizzo, scegliendo il ristorante che preferisci tra quelli disponibili, hai la possibilità di scegliere il panino che più hai voglia di gustare, pagando subito o alla consegna. Il vostro hamburger arriverà a casa come un piccolo regalo da gustare immediatamente.

La filosofia è quella di adeguare un modello di ristorazione collaudato e ampiamente apprezzato nel mondo, al nostro modo di concepire e servire il cibo. Tutto è basato sull’utilizzo di prodotti freschi e genuini preparati e consegnati a domicilio con un packaging curato nel rispetto anche di altissimi standard di igiene e sicurezza alimentare.

L’unica variante sarà il tempo di consegna che si accorcia o si allunga, in base alla zona della città in cui ti trovi e, il supplemento richiesto per i costi di consegna o anche un minimo ordinabile.

A Rimini tutto ciò è possibile.

 

Responsabile Ufficio Stampa Guest.it

Maria Chiara Turino

Cibo e cucina, le tendenze del 2017

cibo-cucina-tendenze-2017Amanti della cucina, del buon mangiare, del cibo sano e del comfort food, cosa vi riserverà questo 2017 se parliamo di cibo?

Anno nuovo, cibo nuovo insomma. O quasi. Beh considerando che siamo quel che mangiamo, non è una cattiva idea riservare una certa attenzione alla nostra alimentazione ed allo stile di vita che adottiamo.

Cibo e tendenze 2017 ai fornelli.

A tutti gli amanti della cucina, non solo “da mangiare” ma anche “da preparare” sappiate che questo 2017 è l’anno dei cereali, dei semi e di tutti quegli elementi naturali che ci aiutano a seguire una dieta bilanciata, con il giusto apporto calorico in base al nostro fabbisogno quotidiano (meglio se seguiti da un professionista del mondo della nutrizione).

Quinoa, riso rosso, semi di lino, semi di chia e tanto altro ancora: tutti ingredienti dal corretto apporto calorico e proteico, amici del nostro intestino e del mantenimento di un buon metabolismo.

Se poi siete degli sportivi, avrete sicuramente sentito parlare dei famosissimi pancakes proteici, versione fit e light degli omonimi americani, perfetti per chi pratica regolarmente attività sportiva e non vuole rinunciare ad uno spuntino gustoso, colorato e home-made.

Se volete spunti interessanti, Instagram è pieno di amanti della buona tavola attenti anche alla linea: lì troverete ricette, indicazioni , idee low carb ma molto gustose.

cibo-a-domicilio

Il 2017 e il cibo a domicilio.

Golosi di tutta Italia, ci rivolgiamo a voi: tranquilli, il 2017 non è solamente cibo sano e fatto in casa. Abbiamo un vago sentore che questo sarà l’anno del delivery, delle consegne di cibo a domicilio, dei piatti gourmet spazzolati direttamente sul divano. La motivazione risiede senza dubbio nello spopolare di app per la consegna di pranzi e cene a domicilio, incentivate da una domanda crescente: soprattutto nei grandi centri urbani il tempo a disposizione per cucinare scarseggia, le idee pure e molti lavoratori full time affidano i propri pasti a qualche diligente e puntuale fattorino.

Just Eat è stato il capostipite e pionere del food delivery in tutto il mondo, con le sue flotte di fattorini e ristoranti affiliati. Ma a livello locale non mancano le alternative anche per soddisfare i palati più tradizionali: se vi va una pizza a Rimini, non occorre nemmeno che alziate la cornetta, quando Take2me.it vi consente di riceverla a casa vostra bella e fumante con 1 solo clic; idem per piadine romagnole, cucina tradizionale, fritto misto di pesce, gelato e tante alternative internazionali (sushi, hamburger, cucina greca, messicano) lungo la Riviera Romagnola fino a Pesaro.

Mentre nel bolognese il servizio Sgnam spopola ancora a colpi di mortadella e tortellini, soddisfando tanti palati affezionati e amanti della cucina emiliana più verace.

Chips di patate: ecco la ricetta

Vengono servite sempre con l’aperitivo e una tira l’altra: parliamo delle chips, le sottili sfoglie di patate fritte croccanti e saporite. Ideali anche come contorno e perfette come merenda: se invitate degli amici a casa vostra potrete ora fargli una bella sorpresa offrendo loro le chips fatte da voi, bastano pochissimi ingredienti!

chips

Ecco cosa vi serve per prepararle:

– 4 patate medie

– sale

– olio di arachidi q.b

Preparazione:
Per prima cosa lavate e asciugate le patate, poi procedere a tagliarle a fettine finissime (meno di 1 mm) ma SENZA SBUCCIARLE. Dopodiché tamponate le fettine una ad una per asciugarle dalla loro acqua. Ora apprestatevi alla cottura: versate l’olio in abbondanza in una padella antiaderente e, quando sarà bello caldo, immergete poco per volta le fettine di patate: non appena avranno finito di sfrigolare e si saranno dorate, toglietele con una schiumarola facendole scolare e adagiatele su di un vassoio coperto da carta assorbente disponendole ben sparpagliate in modo che non si sovrappongano. Potrete salarle a vostro piacimento. Le chips di patate dovranno essere molto croccanti, altrimenti vorrà dire che non le avrete tagliate abbastanza sottilmente. Una volta fredde potrete servirle.

Involtini primavera: come prepararli

Oggi vi proponiamo la ricetta facile e veloce per preparare il famoso antipasto cinese conosciuto anche in Occidente, ovvero gli involtini primavera! Questi deliziosi antipasti sono formati da un croccante involucro che contiene un ripieno di verdure misto a carne insaporito con della salsa di soia.

Tuttavia esistono svariate versioni per preparare questo piatto: possiamo scegliere la variante solo vegetariana o con i gamberetti al posto della carne.

Vediamo quindi insieme come procedere alla preparazione!

involtini-primavera

Ingredienti per 8 involtini:

2 pizzichi di sale

70 gr di amido di mais

125 g di farina

350 ml di acqua

Per il ripieno:

150 g di carne di suino

100 gr di germogli di soia germogli

2 cipollotti

1 carota

90 gr di cavoli cinesi (tipo verza)

1 cucchiaio di olio di semi di arachide

1 costa di sedano una costa

2 cucchiai di salsa di soia

Per friggere:

Olio di semi di arachide

Preparazione:

Iniziamo setacciando la farina e l’amido di mais in una ciotola e aggiungiamo il sale e l’acqua mescolando il tutto fino ad ottenere una pastella uniforme. Successivamente lasciamo quindi riposare il composto per un’oretta. Per preparare il ripieno laviamo il sedano privandolo dei filamenti e tagliamolo a listarelle di circa 6 cm. Facciamo la stessa cosa con i cipollotti, le carote e la verza e tagliamo la carne a cubetti. In una padella (possibilmente wok) scaldiamo il cucchiaio d’olio di semi di arachide, aggiungiamo la carne rosolandola un pochino per poi aggiungere le carote, il sedano e i cipollotti. Condiamo il tutto con la salsa di soia e cuociamo per qualche minuto finché le verdure risulteranno cotte e croccanti. Come ultimo ingrediente aggiungiamo i germogli e il cavolo cinese che dovranno cuocere solo per pochi secondi, poi togliamo tutto dal fuoco e lasciamo raffreddare. Successivamente utilizziamo una padellina antiaderente, ungiamola con un po’ d’olio d’arachide e versiamoci un mestolo di pastella. Cerchiamo di preparare delle crepes sottili (devono essere quasi trasparenti) e dal diametro di circa 18 cm. Dopo aver esaurito tutta la pastella ci possiamo dedicare alla preparazione degli involtini: utilizziamo un cucchiaio di ripieno per ogni foglio, copriamolo con la pasta, ripieghiamo in seguito i lati destro e sinistro verso il centro e arrotoliamo dal basso verso l’alto. Per finire sigilliamo per bene il nostro involtino con un pennello intinto in acqua e farina. Scaldiamo abbondante olio di semi di arachidi nel wok e quando sarà caldo procediamo con la frittura degli involtini, facendo attenzione a farli dorare per bene su entrambi i lati. Quando saranno cotti possiamo estrarli dall’olio e metterli su abbondante carta assorbente…et voilà! Abbiamo preparato i nostri involtini primavera da abbinare con della salsa agrodolce!

Pranzo in spiaggia, ecco cosa preparare

D’estate si mangia più spesso in giro, ma quando si va al mare, magari su una spiaggia selvaggia e non attrezzata, è necessario portarsi il pranzo al sacco. Se vi siete annoiati del solito panino, oggi vi suggeriamo un paio di ricettine facili facili, che potrete preparare il giorno prima e che saranno la vostra gioia in riva al mare, magari con un birra bionda fresca. Stiamo parlando del babà salato al prosciutto e dei muffin prosciutto cotto e parmigiano.

Ingredienti.
600 grammi di farina 00
300 ml di latte
25 gr di lievito di birra
80 ml di olio di semi
4 uova
50 gr di parmigiano
100 gr di salame napoletano
150 gr di prosciutto cotto
80 gr di pancetta
300 gr di scamorza
100 gr di provolone
sale e pepe

baba

Preparazione.
Per preparare il vostro babà salato, prendete i salami e i formaggi e tagliateli a dadini. A parte, in un recipiente, disponete la farina a fontana, aggiungete il latte tiepido (al cui interno avrete sciolto il lievito) e iniziate a lavorare l’impasto.
Dopo che sarà tutto ben amalgamato, aggiungete anche l’olio e continuate ad impastare, poi fate assorbire tutta la farina. Aggiungete le uova, il parmigiano grattugiato, il sale e il pepe.
Impastando, dovrete ottenere un impasto compatto. A questo aggiungete i formaggi e i salumi.
Prendete uno stampo e ungetelo. Quindi versate l’impasto all’interno e lasciate lievitare il babà.
Trascorse un paio d’ore, infornate a 180° C e cuocete il babà per 40 minuti. Prima essere mangiato deve essere tiepido, quindi il giorno dopo sarà delizioso.

Ingredienti per il muffin.
250 gr di farina 00
200 ml di latte
2 uova
50 gr di burro
120 gr di prosciutto cotto
50 gr di parmigiano grattugiato
sale
una bustina di lievito per preparazioni salate

muffin

Preparazione.
Tagliate a cubetti il prosciutto cotto. Poi, in una terrina mescolate le uova, con latte e burro.
A parte, invece unite farina, parmigiano, sale e lievito. Poi, unite i due impasti e aggiungete prosciutto e formaggio. Una volta che avrete ottenuto un impasto unico, versate negli stampini, che avrete precedentemente imburrato.
A questo punto infornate a 180° C per 20 minuti.

Buon appetito.