Come cucinare un autentico menu romagnolo

La cucina romagnola è universalmente famosa per la sua bontà, ma anche per la sua semplicità e genuinità. Uno dei modi migliori per gustarla pienamente è mettersi ai fornelli, rimboccarsi le maniche come una vera Azdora e preparare un autentico menu romagnolo, dall’antipasto al dolce. Perché il piacere della gastronomia romagnola comincia già in cucina.

Prima di cominciare, l’ideale sarebbe comprendere come si compone un vero menu romagnolo. E quale metodo migliore se non andare ad assaggiarne uno? Tra ristoranti, trattorie e agriturismi nell’entroterra romagnolo potrai sbizzarrirti e testare tutte le proposte gastronomiche che questa regione ha da offrire.

Se tuttavia non ci fosse l’occasione di provare queste prelibatezze in prima persona…ecco alcuni consigli per preparare un menu romagnolo che farà venire l’acquolina in bocca a tutti i tuoi ospiti.

Innanzitutto…la piada!

Non si può inaugurare un menu romagnolo senza presentare sua maestà, la piadina. Impastata con farina, acqua e strutto, e cotta su una piastra calda, la piadina è IL tipico prodotto romagnolo. Puoi farcirla con ingredienti semplici come prosciutto crudo, formaggio e verdure, oppure optare per una versione più elaborata con alici marinate, salumi o formaggi stagionati.

Sui primi non si scherza

Prosegui con un primo piatto di pasta fresca. La pasta fresca romagnola è celebre per qualità e fragranza, ma anche per le sue forme tradizionali. Tagliatelle, cappelletti, passatelli, strozzapreti…c’è solo l’imbarazzo della scelta! Puoi accompagnarli con una semplice salsa di pomodoro o, se davvero vuoi fare un figurone, con un gustoso ragù di carne. E non dimenticare una rigorosa spolverata di formaggio!

La “ciccia”

Come secondo piatto, servi una bella porzione di carne. Tagliata, filetto, costine o, perché no, una bella grigliata mista! Accompagna il tutto con una serie di sfiziosi contorni: patate arrosto, rosole e verdure gratinate. Se preferisci il pesce puoi preparare gli spiedini di calamari e gamberi, oppure uno sfizioso fritto misto

La “dolce” vita

Per terminare il pasto niente di meglio di un dolce tipico: crema di mascarpone, crostata alla marmellata, torta fatta in casa o, per tornare alle origini, una bella piada dolce farcita con mascarpone, marmellata di frutta o crema alla nocciola.

E da bere?

Non dimenticare di accompagnare il tuo menu con un bicchiere di vino locale, come il Sangiovese o il Trebbiano. E per chi preferisce la birra? Nessun problema, c’è una grandissima varietà di birre artigianali tra cui poter scegliere!

E se proprio vuoi stupire i tuoi invitati, perché non presentare loro le portate sfoggiando un originale servizio di piatti riccionese? In questo modo i commensali potranno respirare il vero clima romagnolo…ancor prima di assaporarne la cucina!

Un ultimo consiglio: ricorda di utilizzare ingredienti di qualità e di preparare i piatti con cura e passione per ottenere un autentico menu romagnolo che lascerà un’impressione indimenticabile ai tuoi ospiti.
Buon appetito!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *